Come posizionare i sanitari bagno
27/04/2021 17:52:14

Come posizionare i sanitari bagno

L'arte di disporre i sanitari in bagno

Non è affatto semplice progettare un bagno perché, all’interno di uno spazio generalmente ridotto, occorre necessariamente inserire arredi importanti dalle misure standard. A questa iniziale difficoltà, se ne aggiunge un’altra legata alla necessità di dover creare un ambiente funzionale e confortevole. Un obiettivo ambizioso, soprattutto se si considera che molte volte il bagno è ricavato da altri ambienti dell’abitazione. Il segreto per arredarlo in maniera efficace e stilisticamente gradevole è quello di ragionare a fondo su quale possa essere la migliore disposizione possibile dei sanitari.

Il bagno lungo e stretto: come arredarlo

Chi dispone di un bagno lungo di forma rettangolare, potrà sfruttare lo spazio in due modi: se la porta è posizionata sul lato lungo, basterà mettere la doccia o la vasca, a scelta, nell’angolo più corto.

Di fronte si posizioneranno il bidet e il water e, nel lato lungo, il lavandino, magari corredato da un ampio specchio che farà sembrare il bagno decisamente più ampio e luminoso. Adottando questa soluzione si divideranno la zona del lavaggio da quella dedicata ai sanitari non solo idealmente, ma anche grazie al montaggio di una porta a vetri o da due pannelli scorrevoli a specchio.

Se, come spesso avviene, l’ingresso del bagno è posto sul lato corto, si può organizzare lo spazio rendendo immediatamente raggiungibile il lavabo e inserendo in successione il bidet e il water. Sul fondo, troverà spazio la vasca o la doccia che sfrutterà nuovamente l’angolo corto del bagno. Questa scelta nasce dal fatto che il lavabo è il sanitario utilizzato con maggiore frequenza, ma in entrambi i casi elencati la disposizione finale dei vari elementi d’arredo è determinata dalla posizione della finestra.

Bagni quadrati e rettangolari

Chi ha una casa con un bagno quadrato o rettangolare è decisamente più avvantaggiato nel creare uno spazio ottimale e confortevole. La soluzione adottata con maggiore frequenza è quella di sistemare il lavabo da un lato e porre i sanitari in quello all’esatto opposto. In fondo troveranno spazio la doccia o la vasca, a seconda della preferenza personale e in base alla disposizione della finestra.

L’ideale sarebbe entrare nel bagno e trovarsi di fronte lo specchio e il lavabo, facendo sì che gli altri sanitari rimangano nascosti alla vista. A tal proposito, un’idea di design particolarmente sofisticata è quella di creare una pedana d’accesso che permetta di accedere alla vasca: l’obiettivo è fondere la stessa all’interno del bagno, amalgamando la sua figura e rendendo l’ambiente più coeso.

Bagni dalle geometrie particolari o molto ampi

Non è detto che un bagno debba avere forme regolari e standard, anzi, alle volte ha geometrie decisamente più complesse come quelle di un trapezio o simili. In questi casi è importante più che mai incastrare ogni elemento alla perfezione, tenendo sempre a mente alcune considerazioni.

 Il lavabo è, tra tutti i sanitari, quello che si può adattare meglio allo spazio a disposizione: può essere rettangolare, rotondo o quadrato. Anche la doccia può facilmente essere fatta su misura e scelta con una pedana di differenti forme e dimensioni. I sanitari hanno misure standard, ma occupano decisamente meno spazio se sistemati uno accanto all’altro o, in alternativa, uno di fronte all’altro.

 L’importante è che non siano immediatamente visibili aprendo la porta, per una questione di gusto puramente estetico: allo scopo di nasconderli, si possono utilizzare delle spallette o sfruttare un mobile da impiegare anche come contenitore per la biancheria. Se il problema del bagno non fosse il suo essere piccolo, ma grande, di nuovo non ci sarà alcun problema: giocando sui dislivelli del pavimento o del contro soffitto è possibile progettare uno spazio armonioso e ripristinare le proporzioni.