Come organizzare il piano lavabo
22/03/2021

Come organizzare il piano lavabo

Il lavabo è forse lo spazio in cui si accumulano più cose, accessori, oggetti per la cura personale, in un caos cronico che può diventare anche fastidioso. Non è tanto importante quanto il bagno sia grande, il mobile del lavabo diventa uno spazio spesso disordinato, anche nelle metrature maggiori. Nel caso in cui la stanza sia ridotta, è necessario correre ai ripari e ricorrere a delle strategie salva-spazio per gestire anche il singolo centimetro che si ha a disposizione.
Come fare per mettere ordine e ottenere uno spazio ordinato dove riporre tutte le cose organizzate e facili da fruire all'occorrenza?
Prendendo spunto dalle idee dei designer e degli arredatori di interni più illuminati, ecco qualche trucco del mestiere e qualche suggerimento per avere un lavandino a misura di persona.

Utilizzare dei vassoi

È fondamentale creare un confine in modo che gli oggetti rimangano al loro posto.
Per raggiungere questa finalità, un vassoio è l'ideale, ne esistono in commercio di materiali specifici per il bagno, plastificati o di resine industriali, in silicone, resistenti all'acqua e facili da pulire.
I vassoi di stile shabby chic in alluminio o in acciaio inox sono trattati in maniera che non si arrugginiscano e quindi sono belli da vedere e allo stesso tempo funzionali.

Oggetti sfusi custoditi nei contenitori

Quando si arreda una stanza della casa, è sempre divertente ingegnarsi con delle strategie salva-spazio intelligenti, ricorrendo spesso al riciclo di oggetti usati, per regalare nuova vita, come dei ready made belli e finiti.
Ad esempio, i batuffoli di cotone, le forcine, possono essere conservate dentro ai barattoli di vetro delle confetture o degli yogurt, oppure nelle bottiglie del latte, quelle classiche di una volta, con il tappo richiudibile.
In questo modo si regalerà un tocco di personalità al lavandino, senza dover comprare dei noiosi contenitori in plastica.

Organizzare i cassetti

Il vano sotto al lavandino è un altro luogo in cui si accumula tutto senza un criterio preciso. Il segreto è quello di acquistare degli organizer per cassetti, con scompartimenti, dove inserire forbicine, mollette, forcine e tutto quello di cui si ha bisogno. Un accessorio facile da trovare in commercio che facilita la vita.

I supporti sospesi

I migliori brand specializzati in arredamento bagno mettono a disposizione dei supporti sospesi da agganciare alla parete accanto al lavandino, dove mettere lo spazzolino e il dentifricio, oppure la spazzola, il phon.
Si può ricorrere anche a più mensole ravvicinate tra di loro, in modo da ottenere una piccola parete attrezzata dove riporre ogni cosa al suo posto.

Il mobile con ante e vani a scomparsa

Un altro modo intelligente per tenere ordinato il lavandino è quello di acquistare un mobiletto con specchio e ante, equipaggiato da piccoli cassetti e ante a scomparsa. In commercio ne esistono di tantissime forme diverse, dalle linee più rotonde e sinuose, oppure più minimali e di design.

La scelta del lavandino giusto

Per regalare subito un tocco moderno e chic al mobile del bagno, si può scegliere un modello di lavandino freestanding, secondo le ultime tendenze di stile. Un'idea vincente è quella di posizionare accanto al lavabo dei piccoli catini in ceramica che ricordano le stanze della casa della nonna.